Un attacco informatico di vaste proporzioni è stato sferrato ieri contro la società Dyn, colosso dei servizi DNS (ovvero i servizi che traducono gli IP in nomi a dominio). Un blocco dei servizi DNS implica che i siti da essi risolti, vengano improvvisamente oscurati per la mancanza della corrispondente risoluzione del nome. L'attacco ha quindi colpito il traffico di centinaia di siti web, soprattutto per gli utenti internet della costa Est degli Stati Uniti, compresi quelli di Twitter, Financial Times, Spotify, Reddit, e-Bay e New York Times. Tra i siti colpiti dall'attacco ci sarebbero anche quelli di Visa, Amazon, Netflix, Cnn e Tumblr. Molti di questi siti sono stati infatti irraggiungibili a seguito di questo attacco oppure estremamente rallentati.

Impattati anche siti in Italia e in Svizzera con la conseguenza che alcuni importanti servizi sono stati resi irraggiungibili o in difficoltà per alcune ore. Non si è a conoscenza di quali hacker abbiano sferrato questo attacco nè il motivo che li ha spinti. Alune ore dopo i servizi della società Dyn sono stati ripristinati e poco poco si è tornati alla normalità.








« Indietro

Powered by WHMCompleteSolution